Locandina Luigi Stifani tracc

Il progetto Ballabili

Un tassello mancante nel mosaico della riproposta della musica popolare salentina è senza dubbio quello delle musiche per danza eseguite con l’organetto diatonico, oggi troppo poco conosciute rispetto a quelle per mandolino, ma ugualmente al servizio delle “feste a ballu” degli anni Cinquanta. Questo si evince sia dalle varie “registrazioni sul campo” da cui sono stati tratti i brani, che dalle diverse interviste presenti nel manuale.

Le musiche selezionate sono riproposte nel cd allegato in una orchestrazione strumentale, volutamente fedele e rispettosa, impreziosite solo dal suono della chitarra, del violino e del tamburo a cornice salentino, e valorizzate da diverse percussioni “povere” tanto usate nel passato e purtroppo cadute quasi tutte in disuso.

Il tutto è completato da tablature e spartiti dei moduli principali di ogni brano, per quanti vogliano avventurarsi in un “nuovo” repertorio tutto da suonare e da danzare.

L’Orchestrina Popolare

La formazione al completo è composta da sei musicisti e sei danzatori, ed è molto particolare ed unica nel suo genere:

Massimiliano Però (organetto),
Alessandro Lorusso (chitarra),
Adriano Piscopello (violino),
Roberto Chiga (tamburrieddrhi e percussioni povere),
Francesco De Donatis (tamburrieddrhi e percussioni povere),
Giuseppe Delle Donne (percussioni povere),
Serena Bologna (danzatrice),
Fabrizio Nigro (danzatore),
Veronica Calati (danzatrice),
Andrea De Siena (danzatore),
Manuela Rorro (danzatrice),
Andrea Caracuta (danzatore).

 

Il progetto Ballabili

Un tassello mancante nel mosaico della riproposta della musica popolare salentina è senza dubbio quello delle musiche per danza eseguite con l’organetto diatonico, oggi troppo poco conosciute rispetto a quelle per mandolino, ma ugualmente al servizio delle “feste a ballu” degli anni Cinquanta. Questo si evince sia dalle varie “registrazioni sul campo” da cui sono stati tratti i brani, che dalle diverse interviste presenti nel manuale.

Le musiche selezionate sono riproposte nel cd allegato in una orchestrazione strumentale, volutamente fedele e rispettosa, impreziosite solo dal suono della chitarra, del violino e del tamburo a cornice salentino, e valorizzate da diverse percussioni “povere” tanto usate nel passato e purtroppo cadute quasi tutte in disuso.

Il tutto è completato da tablature e spartiti dei moduli principali di ogni brano, per quanti vogliano avventurarsi in un “nuovo” repertorio tutto da suonare e da danzare.

L’Orchestrina Popolare

La formazione al completo è composta da sei musicisti e sei danzatori, ed è molto particolare ed unica nel suo genere:

Massimiliano Però (organetto),
Alessandro Lorusso (chitarra),
Adriano Piscopello (violino),
Roberto Chiga (tamburrieddrhi e percussioni povere),
Francesco De Donatis (tamburrieddrhi e percussioni povere),
Giuseppe Delle Donne (percussioni povere),
Serena Bologna (danzatrice),
Fabrizio Nigro (danzatore),
Veronica Calati (danzatrice),
Andrea De Siena (danzatore),
Manuela Rorro (danzatrice),
Andrea Caracuta (danzatore).

Lo spettacolo

Lo spettacolo, unico nel suo genere, prevede l’esecuzione dei brani contenuti nel CD (mazurke, skotis, polke, valzer e pizziche), completato dalle meravigliose coreografie dei sei danzatori. Un’unica grande armonia per soddisfare gli occhi e le orecchie più sopraffini!

Ascolta il disco

Di seguito gli stralci dei brani contenuti nel CD

Video di presentazione

Massimiliano Però